La meraviglia del Veneto
  • english

Benvenuti a Piombino Dese


Piombino Dese è un comune in provincia di Padova in Veneto. Il suo nome deriverebbe dal latino “plumbum” cioè “del colore del piombo” forse in riferimento al terreno. Oppure al martin pescatore detto anche piombino. La specifica “Dese” si riferisce ad un corso d’acqua che scorre nelle vicinanze. Venne aggiunta dopo l’Unità d’Italia per distinguerla dalle altre località con lo stesso nome presenti nella penisola.

Fu abitato fin dall’età del Bronzo quando si cominciarono a disboscare alcuni spazi per praticarvi l’agricoltura. Successivamente questi territori si ricoprirono di paludi e vennero abbandonati. Il nuovo disboscamento si ebbe con i romani che suddivisero il territorio in centuriazioni.

Successivamente subì le invasioni barbariche e l’occupazione longobarda. Il nome Piombino compare per la prima volta in una bolla emanata da Papa Eugenio III nel 1152 in cui figura tra le pertinenze della pieve di Trebaseleghe.

A partire dal Quattrocento rientrò tra i possedimenti di Venezia che monopolizzò l’agricoltura. Venezia aveva infatti abbandonato i suoi traffici commerciali verso l’Oriente dedicandosi allo sviluppo dei suoi possedimenti nell’entroterra veneto.

La chiesa di San Biagio sembra risalire al XIII secolo, nel corso dei secoli subì diverse ristrutturazioni prima di venir distrutta nel 1935. Si presenta in stile neo-gotico con 3 navate ed è affiancata da un campanile alto 54 metri.

Il monumento simbolo di Piombino è sicuramente Villa Cornaro inserita nell’elenco delle Ville Palladiane Patrimonio dell’Umanità per l’Unesco. Villa Marcello è caratterizzata da un Parco all’italiana sul davanti ed uno all’inglese sul retro. Ha ospitato Vittorio Emanuele II nel 1866 e Vittorio Emanuele III nel 1918. Inoltre è stata set cinematografico del film Perdiamoci di vista di Carlo Verdone con Asia Argento. 

 Altitudine del Comune: 24 m slm (zona: 5)

Scopri altri comuni del Veneto

PONTELONGO

scopri di più  

MASERA' DI PADOVA

scopri di più