La meraviglia del Veneto
  • english

Benvenuti ad Auronzo di Cadore, la cittadina delle Tre cime di Lavaredo


La cittadina di Auronzo di Cadore, in provincia di Belluno, è una terrazza panoramica su una delle montagne più belle e suggestive delle Dolomiti: le Tre Cime di Lavaredo. Ma Auronzo è considerata anche la “spiaggia delle Dolomiti” perché con il suo lago regala un angolo di vita balneare agli amanti della montagna.

Auronzo cominciò ad essere conosciuta tra la fine dell’Ottocento e gli inizi del Novecento, quando cominciarono a frequentarla alpinisti come Paul Grohmann e personaggi come la Regina Margherita di Savoia ed il poeta Giosuè Carducci.

Il nome

Secondo alcuni il nome Auronzo deriverebbe dal latino “aurum” cioè oro per via di una miniera d’argento situata presso il lago Misurina. Secondo altri deriverebbe invece da Eboruntii o Aboruntii, un’antica popolazione del Cadore.

Una montagna Patrimonio dell’Umanità: Le Tre Cime di Lavaredo

"Siamo nell'empireo delle Dolomiti. Sono tre enormi blocchi rocciosi meravigliosamente regolari, isolati, vicini, simmetricamente disposti, che da qualunque lato si guardino sfidano nella loro bellezza qualsiasi confronto"

Così scriveva lo scultore Antonio Berti e in effetti le Tre Cime di Lavaredo sono uno dei simboli delle Dolomiti. Probabilmente sono anche le montagne più conosciute e fotografate al mondo, per la loro forma particolare e per gli spettacolari colori dell’enrosadira. Questo termine indica il fenomeno naturale per cui all’alba e al tramonto le rocce dolomie si colorano di un rosa-violetto.

Sono tre “dita” di roccia puntate contro il cielo. Quella centrale è la Cima Grande ed è alta 2999m, la Cima Ovest è alta 2973 m, mentre la Cima Piccola 2857. Per la loro bellezza hanno sempre attirato l’attenzione degli escursionisti di tutto il mondo e a partire dal 1860 si iniziò a scalarle.

Il primo fu l’austriaco Paul Grohmann che nell’Agosto del 1869 scalò le due cime più piccole e aprì le prime vie classificate di I e II grado. Negli anni immediatamente precedenti la Prima Guerra Mondiale vennero invece aperte vie catalogate di V grado. Dopo la Guerra Emilio Comici e  Giuseppe e Angelo Dimai scalarono per la prima volta la Parete Nord della Cima Grande.

In seguito Comici scalò anche il famoso “Spigolo Giallo” della Cima Piccola. Lo Spigolo è considerata la parete più difficile delle Tre Cime. Siamo infatti nel regno del VI grado e sono davvero pochi gli scalatori che possono mettersi questa impresa. Nel 2011 gli alpinisti Olzer e Kleindl hanno invece attraversato lo spazio vuoto tra le tre cime su una slack line.

Un’altra meraviglia di Auronzo: il Lago Misurina

Il nome Misurina deriva da "Meso ai Rin" cioè “in mezzo ai ruscelli”. Nel XVI secolo si riteneva infatti che sia il Piave sia l’Adige nascessero dalle acque di questo lago. Misurina è considerata la “perla del Cadore” per la sua bellezza e per l’incomparabile scenario da cui è circondata: ad ovest il Piz Popena ed il Cristallino, a sud il Sorapiss e le Marmarole, ad est i Cadini di Misurina e a nord le Tre Cime di Lavaredo.

Il lago Misurina è di origine glaciale. Durante l’inverno si ghiaccia ed è possibile pattinarvi e passeggiarvi sopra. Mentre d’estate vi si possono ammirare i germani reali o pescarvi le trote fario. E’ incorniciato da boschi di pino cembro, abeti, larici e pini mughi, mentre il sottobosco è  formato da erica, genziana, stelle alpine e rododendri. E’ possibile avvistarvi camosci, cervi, caprioli, volpi, lepri e scoiattoli.

 

 Sito web del comune di Auronzo di Cadore: http://www.comune.auronzo.bl.it/.

 Altitudine del Comune: 866 m slm (zona: 1)

Scopri altri comuni del Veneto

MEDUNA DI LIVENZA

scopri di più  

ALBETTONE

scopri di più