La meraviglia del Veneto
  • english

Benvenuti a Arzergrande


Arzergrande è un comune in provincia di Padova. Il suo nome deriverebbe dal fatto di essersi sviluppato intorno all’argine (“argere”) di uno dei rami con cui il fiume Brenta raggiunge il mare. E’ un comune della Saccica ed ha origini molto antiche, infatti fu abitato dagli Eneti – antico popolo veneto – fin dal 1200 a. c.

Gli Eneti stabilirono rapporti di collaborazione con i romani da cui derivarono benefici commerciali, come la nascita di numerose strade, tra cui la via Annia, la via Postumia e la via Popilia. La caduta dell’Impero Romano d’Occidente ed il conseguente dilagare di popolazioni barbariche sancì però il declino di questi territori.

Declino proseguito anche nel Medio-Evo sotto la podesteria di Piove di Sacco, ed ulteriormente aggravato nei secoli successivi, per le frequenti alluvioni causate dalla rete idrica obsoleta. Inoltre la malaria falcidiando queste terre spingeva la popolazione ad abbandonarle. Fu proprio in questo periodo che iniziò la coltivazione delle canne palustri utilizzate per la costruzione dei tetti dei “casoni”, e per impellicciare le sedie.

I casoni erano le abitazioni tipiche dei contadini della Saccica, infatti quando questo territorio divenne il “granaio di Venezia” si determinò l’esigenza di costruire velocemente dei ricoveri per i contadini impiegati durante l’estate nei lavori dei campi. Il proprietario terriero in genere forniva solo l’appezzamento di terra ed erano i contadini stessi a costruirvi queste abitazioni povere. Ad Arzergrande è possibile ammirare il “Casone Azzurro”, uno dei pochi sopravvissuti, perfettamente ristrutturato.

Per fortuna nel Novecento questi territori vennero definitivamente bonificati e questo permise la rinascita dell’agricoltura e quindi anche dell’economia locale.

 Altitudine del Comune: 6 m slm (zona: 5)

Scopri altri comuni del Veneto

TAIBON AGORDINO

scopri di più  

GODEGA DI SANT'URBANO

scopri di più