La meraviglia del Veneto
  • english

Benvenuti a San Michele al Tagliamento


San Michele al Tagliamento è un comune in provincia di Venezia. Con la bella e rinomata spiaggia di Bibione si affaccia sul mare, mentre con le zone agricole e boschive si estende verso l’entroterra. Il suo paesaggio è contraddistinto dall’acqua: quella salata e sconfinata del mare, quella dolce e verde del Tagliamento e quella misteriosa e salmastra della laguna. Non meno importante e rappresentativa poi è quella sotterranea e calda delle terme.

Il nome San Michele al Tagliamento deriva dal Santo Patrono e dal fiume che l’attraversa.

Bibione: una vacanza tra mare, terme e natura

Bibione è una delle località turistiche più famose dell’Adriatico. La sua fama è dovuta non solo alla sua bellissima e lunga spiaggia fatta di sabbia fine, ma anche alla sua laguna, alle valli da pesca e alle pinete. La sua spiaggia ben attrezzata è capace di soddisfare tutte le esigenze del turista regalandogli una vacanza di relax, ma anche di divertimento e sport.

Ma Bibione, come dicevamo, non significa solo villeggiatura al mare. Offre infatti anche la possibilità di passeggiate a piedi e in bici nella parte boschiva e nelle zone umide della laguna. Qui è possibile ammirare cigni, aironi cinerini, cavalieri d'Italia, e rare specie di orchidee selvatiche.

Ormai sono anni che questa cittadina ottiene regolarmente la Bandiera Blu. Indice questo delle particolari attenzioni e cure che presta alla qualità delle acque di balneazione, della spiaggia pulita, e dei servizi offerti al turista. Ma quella del mare non è l’unica acqua che rende famosa Bibione, c’è infatti anche quella delle sue terme.

Intorno al 1960 l’Agip effettuò nella Bassa Pianura Padana delle indagini geologiche per la ricerca di petrolio. Proprio queste indagini rivelarono la presenza di queste acque ipertermali. Le acque sgorgano da una profondità di 500 metri e ad una temperatura di 52°. Lo stabilimento termale venne creato dopo che diverse analisi accertarono le proprietà terapeutiche delle acque.

Nel corso degli anni si sono aggiunti anche un solarium, una Spa, piscine termali ed infine un reparto di idrochinesi. Quest'ultimo serve per la riabilitazione in acque termali per le patologie neurologiche ed ortopediche.

Un fiume unico al mondo: il Tagliamento

San Michele e Latisana sono le uniche due cittadine ad affacciarsi sul fiume Tagliamento. Il suo nome deriva da “telia” cioè tiglio, perciò dovrebbe significare “fiume fiancheggiato da tigli”. Lo troviamo nominato per la prima volta come “Tiliaventum” nella Naturalis historia di Plinio il Vecchio.

Questo fiume è definito anche il “Re dei fiumi alpini” per le sue unicità. E' infatti l’unico fiume alpino - ed uno dei pochi in Europa - ad avere una morfologia a canali intrecciati. Ha cioè un letto ghiaioso molto ampio con numerosi canali d’acqua che si intrecciano tra loro creando delle isole vegetate e delle barre ghiaiose.

Ma il fiume Tagliamento presenta anche un’altra unicità: è l’ultimo fiume intatto delle Alpi. Infatti l’intervento dell’uomo sul suo alveo è quasi nullo. Per questo suo elevato livello di naturalità viene studiato dalle Università di tutto il mondo. Lungo il suo corso è inoltre possibile osservare il fenomeno del de-alpinismo, cioè gli habitat montani e quelli di pianura sono messi in contatto. In questo modo nella parte in pianura è possibile trovare anche specie vegetali che sono tipiche dei ghiaioni di montagna.

Lungo il Tagliamento è possibile avvistare alcune specie faunistiche - volpe, gheppio e faina – scomparse nel resto della Pianura Padana dove l'uomo ha occupato il loro territorio. E’ inoltre possibile avvistare anche la trota marmorata che rischia purtroppo di essere “inquinata” geneticamente dalla trota fario introdotta dall’uomo.

 Sito web del comune di San Michele al Tagliamento: http://www.comunesanmichele.it/.

 Altitudine del Comune: 7 m slm (zona: 5)

Scopri altri comuni del Veneto

MUSSOLENTE

scopri di più  

FIESSO D'ARTICO

scopri di più