La meraviglia del Veneto
  • english

Benvenuti a Gambellara


Gambellara è un comune in provincia di Vicenza in Veneto. E’ situata allo sbocco della Val di Chiampo dove le ultime propaggini dei Monti Lessini assumono l’aspetto di morbide colline ricoperte di vigneti. Il territorio di Gambellara è infatti di origine vulcanica e questo lo rende particolarmente adatto alla coltivazione dei vigneti.

Nome e origini

Il suo nome è di origine longobarda e secondo alcuni significa “curvatura” in riferimento alle anse dei corsi d’acqua. Secondo altri invece deriverebbe da “gambinare” e significherebbe “abbassare i campi asportando terra”.

Secondo altri ancora invece deriverebbe da “sgumbillare” cioè “costruire fossati”. Qualcuno infine lo vede come una distorsione di “gamberara” in riferimento a corsi d’acqua ricchi di gamberi. Il nome compare per la prima volta in un documento del 1054.

Situata ai confini tra il territorio di Verona e di Vicenza Gambellara nel Medio-Evo fu al centro di continui combattimenti tra queste due città. Perciò venne munita anche di un castello distrutto poi da Ezzelino III da Romano e non più ricostruito.

Il periodo risorgimentale la vide protagonista della “battaglia di Soriotra soldati austriaci e studenti universitari che causò una cinquantina di morti.

Il vino di Gambellara

Le colline intorno a Gambellara sono coltivate con viti schiave a “palo secco” fin dai tempi di Ezzelino da Romano. A partire dal Quattrocento le viti schiave cominciarono ad essere sostituite da uva garganega. Lentamente si incominciarono a disboscare sempre più zone boschive ed impervie e a mettere a dimora le viti.

Il Gambellara si presenta nella versione “Classico”, termine con cui si indica il vino prodotto nella zona storica di produzione. Ma anche nella versione “Vin Santo” e in quella “Recioto”.

Per ottenere il Recioto le uve vengono appassite appese in locali arieggiati. Dopo un mese le uve vengono selezionate e pigiate per ottenere un mosto che fermenterà fino alla primavera successiva. Si otterrà un vino dal colore giallo dorato, dal sapore amarognolo e con un retrogusto di mandorle.

Il Vin Santo si ottiene con un sistema simile a quello del Recioto, solo che l’appassimento è più lungo. Questo fa sì che la resa sia ancora inferiore e la gradazione alcolica maggiore. La sua scarsa produzione lo rende un raro gioiello enogastronomico. Tra l’altro questo vino regge benissimo anche un invecchiamento di mezzo secolo!

Il vino Gambellara si abbina con antipasti di mare, zuppe di pesce, crostacei, frutti di mare e con le carni bianche. Nella zona di Gambellara viene abbinato anche con il Capretto bianco di Gambellara e con il baccalà alla “vicentina”. 

 Sito web del comune di Gambellara: http://www.comune.gambellara.vi.it/.

 Altitudine del Comune: 70 m slm (zona: 3)

Scopri altri comuni del Veneto

MASERADA SUL PIAVE

scopri di più  

CAMPOSAMPIERO

scopri di più