La meraviglia del Veneto
  • english

Benvenuti a Massanzago


Massanzago è un comune in provincia di Padova in Veneto. Il suo nome deriva da quello del proprietario terriero Massenzio.

Il suo territorio venne inizialmente abitato dai Veneti e poi colonizzato dai Romani. Il primo documento in cui Massanzago viene citata risale al 1085. Si tratta di un documento con cui venivano donate alcune massaritias al monastero di Sant’Eufemia di Villanova.

Massanzago rimase sotto l’autorità del Comune di Padova fino al 1405 quando passò sotto il dominio di Venezia. Iniziò così un periodo di tranquillità e benessere economico interrotto solo dal periodo della guerra contro la lega di Cambrai.

Durante questo dominio venne migliorata l’agricoltura e vennero risistemati i corsi d’acqua. Alla caduta di Venezia (1797) seguì la dominazione francese e poi quella austriaca fino all’Unità d’Italia (1866).

La Parrocchiale di Sant’Alessandro è già citata in un documento del 1181. L’edificio attuale risale al 1620. Nel corso dell’Ottocento il pavimento venne rifatto in pietra di Chiampo, mentre nel 1910 venne rifatto il campanile.

Poiché con il crescere della popolazione si dimostrò inadeguata a contenerla tutta venne costruita una nuova chiesa che però non può fregiarsi del titolo di parrocchiale. Infatti secondo il diritto canonico questo titolo può passare ad un’altra chiesa solo quando la precedente viene distrutta o sconsacrata. Per la stessa ragione la nuova chiesa non può essere intitolata a Sant’Alessandro.

A Massanzago si contano 8 Ville tutelate dall’Istituto Regionale Ville Venete. Tra queste Villa Baglioni attuale sede municipale al cui interno sono conservati affreschi di Giambattista Tiepolo.

 Altitudine del Comune: 18 m slm (zona: 5)

Scopri altri comuni del Veneto

MASERADA SUL PIAVE

scopri di più